28 settembre dati aborto

In piazza per l’aborto, ancora? Qualche dato per orientarsi

Nel mondo*

  • quasi 50mila donne nel mondo perdono la vita a causa di un aborto non legale e quindi non sicuro
  • 41 milioni di adolescenti nel mondo portano a termine una gravidanza indesiderata o conseguente a uno stupro
  • 21,6 milioni di donne ogni anno sperimentano un aborto non sicuro (clandestino); di questi aborti clandestini, 18,5 milioni avvengono nei paesi sviluppati
  • 47mila donne muoiono ogni anno per complicazioni legate all’aborto clandestino. I decessi correlati all’aborto clandestino costituiscono circa il 13% della mortalità

*(Fonte WHO World Health Organization)

Continua a leggere “28 settembre dati aborto”

Annunci

Camusso – Non Una Di Meno due piazze diverse

COMUNICATO STAMPA

28 SETTEMBRE 2017
NON UNA DI MENO IN TUTTE LE PIAZZE

Mentre la Rete NON UNA DI MENO sta organizzando per il 28 settembre decine di manifestazioni in Italia e nel mondo, la segretaria nazionale della CGIL Susanna Camusso lancia un appello per una manifestazione il 30 settembre.
Due manifestazioni ben distinte, anche se Susanna Camusso ricalca i temi sollevati nelle piazze da Non Una Di Meno. Lo fa autonomamente, senza tener conto dell’altra mobilitazione programmata da tempo. Sotto al suo appello per il 30 settembre raccoglie firme di intellettuali e donne note, e naturalmente sfonda il muro di gomma degli organi di stampa. Gli stessi che sono stati colti di sorpresa il 26 novembre scorso, perlopiù ignorando la grande manifestazione che ha invaso Roma per dire basta alla violenza maschile sulle donne.
Non Una Di Meno è un movimento politico basato sull’autogestione, internazionale, che da novembre 2016 ha portato in piazza decine di migliaia di persone in tutta Italia sul tema della violenza maschile sulle donne come elemento strutturale della società.
Con le manifestazioni del 28 settembre, giornata internazionale dell’aborto libero, sicuro e gratuito, intende denunciare l’alto tasso di obiezione di coscienza che lede nei fatti il diritto di aborto in Italia (vedi i dati qui: https://goo.gl/nRHQvZ). Solo una delle tante forme di violenza agita sulle donne, che alimenta quel substrato culturale che ha come conseguenza l’unica violenza che fa notizia: quella dei femminicidi e delle violenze sessuali.
La narrazione mediatica della violenza e la sua strumentalizzazione è il secondo tema della manifestazione del 28, quello che la CGIL ha apprezzato al punto da farne il focus della propria manifestazione. Libere e liberi tutti di manifestare sempre, ma il rischio di sovrascrittura da parte di un sindacato nazionale è altissimo. E la mossa politica non è passata inosservata a nessuno.
Mentre la segretaria nazionale della Cgil occupa il palco mediatico, Non Una Di Meno occupa il territorio. Cittadini e cittadine avranno ben due occasioni per farsi sentire. Ci vediamo in piazza.

22046789_489896374703669_2162959892300200087_n

Materiali scaricabili 28 settembre

Volantini, comunicati stampa, infografiche, mappe per la manifestazione milanese del 28 settembre

Volantini pdf

Infografiche

Manifesti

 

 

Comunicato stampa – 28 settembre – In piazza per l’aborto, ancora?

Comunicato stampa

28 settembre 2017, ore 18.30, Pirellone, piazza Duca d’Aosta, Milano

In piazza per l’aborto, ancora?

 Nella Giornata internazionale per l’aborto libero, sicuro e gratuito, a Milano e in altre città d’Italia, torniamo in piazza per difendere un diritto acquisito ma messo gravemente a rischio dall’alto tasso di obiezione di coscienza. 70,7 la percentuale di obiettori stimata sul territorio nazionale, 6 gli ospedali lombardi in cui la totalità dei ginecologi è obiettore, 10 quelli con una percentuale di obiezione tra l’80 e il 90%, solo 5 le strutture con una percentuale inferiore al 50%.

No alla strumentalizzazione dello stupro

La manifestazione, convocata dalla rete Non Una Di Meno Milano, toccherà diversi luoghi presi a simbolo della protesta. La rivendicazione del diritto alla salute sessuale e riproduttiva è inserita nel contesto più ampio della libertà da ogni forma di violenza di genere e di violenza maschile sulle donne. Sotto accusa è anche la narrazione mediatica per cui il carabiniere che stupra è una “mela marcia”, mentre lo straniero che stupra è “il classico esempio della sua categoria”. Mentre si alimenta lo scontro tra civiltà, si ignora che la violenza sulle donne è un problema strutturale e trasversale. La violenza maschile sulle donne si esercita in ogni dimensione del vivere comune, a partire proprio dalle famiglie. Il 62,7% degli stupri, infatti, è commesso da un partner attuale o da un ex, solo il 4,6% commesso da estranei (Fonte Istat). Continua a leggere “Comunicato stampa – 28 settembre – In piazza per l’aborto, ancora?”

ABORTO LIBERO, SICURO E GRATUITO, mobilitazione internazionale 28 settembre

Nella Giornata internazionale per l’aborto libero e sicuro, a Milano e in altre città d’Italia, torniamo in piazza per difendere un diritto acquisito ma messo gravemente a rischio dall’alto tasso di obiezione di coscienza e per riaffermare la libertà di decidere sui nostri corpi.

Scarica il volantino del 28 settembre

PROGRAMMA

h 18.30 CONCENTRAMENTO Pirellone, piazza Duca d’Aosta

per denunciare le politiche del governo regionale che favoriscono l’obiezione di coscienza negli ospedali e nei consultori

h 19 CORTEO

h 20 CORRIERE DELLA SERA, via Solferino

per denunciare la narrazione mediatica della violenza di genere che costituisce un’ulteriore violenza sulle donne

h 20.30 Ospedale Fatebenefratelli, piazzale Principessa Clotilde

perché è un luogo simbolico: storicamente uno degli ospedali lombardi con la più alta percentuale di obiettori

h 21 Piazza XXV Aprile

Festa in piazza: microfono aperto, gioco dell’oca, dj, gelati, banchetto gadget, musica e balli dal vivo
Scendi in piazza con noi!

 

21752986_10154967901637895_1122812136678486892_o

Assemblea pubblica del 19 settembre

Martedì 19 settembre dalle ore 20:00 vi aspettiamo alla Casa Delle Donne, via Marsala 10 (MM Moscova), per parlare del 28 settembre, giornata internazionale per l’aborto sicuro.

Cosa accadrà il #28settembre? Mobilitazioni in tutto il mondo per rivendicare il diritto delle donne a scegliere sul proprio corpo.
Siamo parte di questa lotta, e martedì 19 creeremo tutt* assieme il 28 settembre a Milano.

Vi aspettiamo!

28 settembre a Milano: https://www.facebook.com/events/1996073330680943/?ti=cl

#liberedi #obiezionerespinta