LOTTOMARZO PER LA SCUOLA

l’8 Marzo si avvicina, ma per il mondo della scuola la situazione è decisamente complicata:

  • La commissione di Garanzia Sciopero vieta al comparto scuola (e trasporti) la partecipazione allo sciopero generale dell’8 marzo, con la motivazione che il 1 e il 3 marzo sono stati indetti due scioperi di categoria da Sisa e Feder Ata.

LEGGI IL COMUNICATO DI NON UNA DI MENO

  • La Lombardia passa in zona “Arancione Rinforzata”, cosa che implica la chiusura di tutte le scuole, comprese le materne. 

L’8 marzo 2020 l’OMS dichiarava lo stato di pandemia globale, il mondo della scuola aveva lasciato le aule da un giorno all’altro senza sapere che non vi sarebbe tornato per lunghi mesi e con la grossa difficoltà di non avere strumenti, competenze e risorse per garantire appieno il servizio didattico.Il disinvestimento nell’istruzione ha portato a trascurare totalmente la formazione de_ docenti rispetto all’uso delle tecnologie.
Nel frattempo è passato 1 anno, 1 anno in cui non è stato fatto nulla di nulla per potenziare la sanità e garantire una scuola in presenza e in sicurezza.
A un anno di distanza 

  • l_ insegnati sono ancora senza tutele dal virus e dalla precarietà, senza strumenti, risorse e supporto per la DAD.   
  • Le e gli studenti sono in balia dell’isolamento di una scuola che abdica ad essere punto di riferimento per la socialità, per la prevenzione e la fuoriuscita dalla violenza, per una crescita e una formazione degna. 
  • Chi ha figl* a cui badare nell’assenza totale di welfare vedrà nuovamente triplicato il carico del lavoro di cura, che in Italia pesa ancora al 76,2% sulle donne e che aumenta in media di 4 ore al giorno durante la DAD. 
  • I concorsi sono in sospeso o mai iniziati proprio ora che assumere direttamente chi lavora da anni nella scuola era l’unica soluzione possibile alle classi pollaio 
Lo sciopero del mondo della formazione oggi è più “essenziale” che mai, e oggi viene vietato. 
Questo divieto e la chiusura delle scuole sono due facce della stessa medaglia che pesa in maniera insopportabile sul mondo della formazione e chiunque ne sia coinvolt_. 

È evidente che questa nuova chiusura, soprattutto senza una diffusione a tappeto dei vaccini, non tutelerà nessun@. 

La scuola dovrebbe e potrebbe essere luogo di cura comunitaria e di tracciamento contro il virus, se dotata di adeguati investimenti e strumenti. La scuola dovrebbe essere uno spazio di sperimentazione di cura femminista e transfemminista.

Se le istituzioni non si occupano di scuola, cura e welfare, #lottomarzo ce ne occupiamo noi, nella piazza dello Sciopero, dalle 10 in piazza Affari:
  • la cura de* più piccol* sarà condivisa, grazie al laboratorio bimb* organizzato insieme a Priorità alla scuola. 
  • la D.A.D. sarà seguita in maniera collettiva dall_ student_ delle scuole superiori, all’aria aperta e in sicurezza
  • invitiamo tutt* coloro che possono partecipare nonostante il divieto di sciopero a discutere collettivamente nel cerchio dedicato a “scuola e formazione” di come costruire un nuovo genere di scuola 
  • Apriamo la possibilità per l_ insegnanti che non possono scioperare la mattina di esprimersi nel pomeriggio dal palco dello sciopero e l_ invitiamo a portare l’8 marzo a scuola con loro:
  • se puoi, vieni a fare lezione in piazza Affari – facciamo uscire la D.A.D. dalle case!
  • indossa un panuelo, racconta alle perché oggi avresti scioperato;
  • prepara una lezione che parli di violenza di genere, educazione sessuale e scelte riproduttive e condividi con una foto il titolo del tuo lavoro online in questo senso
  • parla di rispetto per la pluralità dei generi, di educazione alle differenze, delle povertà strutturale che si è acuita in pandemia è che colpisce soprattutto le donne e le persone lgbtqiap+ etc;
  • se l* tu* alunn* sono abbastanza grandi, incentiva un dibattito su questa giornata e sui motivi per cui in tutto il mondo tante donne e altre soggettività scendono in piazza;
  • analizza da un punto di vista femminista i libri di testo che usate a scuola per scovare i contenuti patriarcali e maschilisti (ne sono pieni);
  • presenta personaggi femminili come Rosa Parks, Mary Walker, Alfonsina Strada etc;
  • mostra video o film sul tema
  • imposta uno sfondo di NUDM tramite la funzione lavagna e spiega alla tua classe cosa rappresenta.

la giornata continua:

alle ore 16 pedalata studentesca da piazza Cairoli

dalle 18 alle 21 manifestazione in piazza Duomo (dalle 17 preparazione collettiva del presidio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...